San Salvario District 2016 2017-01-30T22:07:20+00:00

Project Description

SAN SALVARIO DISTRICT 2016

30 Marzo – 3 Aprile 2016 | San Salvario Torino

Lo storico quartiere di San Salvario a Torino dal 30 marzo al 3 aprile 2016 si è trasformato in un’inaspettata vetrina per fashion designer, artisti, artigiani, fotografi e designer, sia italiani che stranieri.

Diamo i numeri!

0
Visitatori
0
Espositori
0
Partner istituzionali
0
Location coinvolte
0
Eventi correlati

Il progetto SAN SALVARIO DISTRICT Fashion Art & Craft è stato ideato e promosso dall’Associazione GolfArt con il sostegno della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale del Piemonte e della Camera di Commercio di Torino e con i patrocini della Città Metropolitana di Torino, della Città di Torino, Circoscrizione 8, Politecnico di Torino e del CNA.

Per cinque giorni il quartiere è stato letteralmente abitato da creativi di tutto il mondo che si sono insediati negli esercizi commerciali e nelle sedi istituzionali e hanno animato le vie con un’esplosione di creatività.

La manifestazione ha coinvolto numerosi luoghi del “distretto” che sono diventati per un breve lasso di tempo spazi espositivi e di vendita: gallerie d’arte, boutique, locali underground. ristoranti e cool bar, studi di architettura, cortili, Piazza Madama Cristina, Piazza Saluzzo (attigua al Teatro Baretti), la Casa del Quartiere, la Biblioteca civica Natalia Ginzburg, il Polo culturale Lombroso16 e tanti altri.

Rivivi alcuni momenti di San Salvario District 2016

Altri video sull’edizione del 2016

Il progetto

Al cuore del progetto ci sta un quartiere con un’elevata presenza di attività commerciali e artigianali, alberghi e ristoranti e con il più ricco tessuto associativo. Vi convivono quattro religioni e i loro templi: le chiese cattoliche, il tempio valdese, la sinagoga, le sale di preghiera musulmane. San Salvario è per vocazione ricco di sfumature e stimoli, enfatizzati da numerosi flussi migratori, e ha saputo trasformare in arricchimento qualcosa che invece avrebbe potuto penalizzarlo. Vivendo e respirando il quartiere si ha come l’impressione che il tempo si dilati: ci sono le ore dedicate alla routine quotidiana, con un mercato molto frequentato e innumerevoli esercizi commerciali; poi c’è il tempo dedicato alla creatività con tutti gli studi di design, pubblicità, le gallerie e i negozi che vendono i pezzi unici; e infine ci sono le ore della movida, quando da tutti gli altri angoli della città ci si sposta a San Salvario per esplorare la notte e godere delle molteplici offerte che solo un quartiere cosi multietnico e multiculturale può offrire.

Si è deciso quindi di celebrare questa unicità offrendo anche a chi non vive e opera nel quartiere di godere della forte energia creativa che anima San Salvario: artisti, fashion designer, artigiani, designer e fotografi potranno esporre negli innumerevoli spazi messi a disposizione dal 30 marzo al 3 aprile 2016.

Per tutta la durata ci sono stati appuntamenti aperti a tutti, incontri, conferenze e sono stati indetti due premi in onore di due cari amici dell’associazione che ci hanno lasciato e che sono stati nella loro vita attivi operatori della trasformazione del quartiere.

Una parte della quota di iscrizione è stata destinata in beneficenza alla Fondazione FARO Onlus che da anni fornisce assistenza ai malati terminali e alle loro famiglie.

Il Direttivo dell’Associazione Golfart su indicazione del Presidente Pegi Limone, ha deciso all’unanimità di dedicare i premi a due grandi Amici che hanno partecipato attivamente alla crescita e allo sviluppo di San Salvario e che ci hanno lasciato a fine novembre 2015.

Salvatore Giachella titolare della Trattoria Carmen. Univa in sé il meglio del carattere lucano e piemontese: signorilità, gentilezza, garbo, simpatia e riservatezza. Amante dell’arte in ogni sua forma, nel suo locale sono esposte opere di Casorati, Tabusso e Soffiantini di cui era diventato amico col passare degli anni. Il suo locale sembra più una minuscola galleria che un ristorante.

Giorgio Puleo uomo di grande cultura, profondo conoscitore degli usi, costumi e cultura dei Paesi Nordici. Il suo lavoro di traduttore per le più importanti case editrici italiane da Mondadori a Rizzoli da Fabbri a Marsilio al Sole 24 Ore l’ha portato a conoscere e frequentare scrittori come Henning Mankell, Anne Holte, Jo Nesbo, John Ajvide Linsquist e molti altri.

Tutti i luoghi di San Salvario District 2016

Social e stampa

Rassegna stampa

Clicca sull’immagine per scaricarla (5MB)

SCOPRI L’EDIZIONE 2017

SAN SALVARIO DISTRICT 2017